Medici Ermete
famiglia pagina interna

La famiglia Medici Ermete, oggi giunta alla quinta generazione, vanta di una storia familiare ultracentenaria.

Fin dal 1890, anno di fondazione dell’azienda, l’obiettivo di ogni generazione è stato quello di valorizzare il lambrusco.

Attraverso i valori familiari, tramandati negli anni, è stato comunicato in tutto il mondo un messaggio molto chiaro: il lambrusco esprime il legame inscindibile con le nostre radici e le nostre passioni.

Ed è proprio con il termine “famiglia”, all’interno di un contesto imprenditoriale, che vogliamo mettere al centro concetti come “radici” e “passioni”.

L’attaccamento al lavoro, l’amore per la vigna, l’uva e il vino finito rappresentano la nostra anima e, all’interno di un contesto famigliare, vengono tramandati con arte sapiente dalla prima generazione. In questo modo, negli anni si va sempre più creando un filo conduttore narrativo che nel tempo si fortificherà, così come le radici di una vigna.

Più scorrono gli anni più la forza e l’attaccamento familiare nei confronti di questo mestiere e di questo vino, il lambrusco, si rafforzano, donando stabilità, solidità e, allo stesso tempo, dinamicità all’azienda.

Nelle realtà familiari un ruolo molto importante è giocato anche dai collaboratori, che non vengono trattati come semplici numeri, ma come persone vicine e di fiducia. Ognuno di loro, ovviamente, in azienda deve prestare il proprio lavoro, mostrando impegno, professionalità, competenze e capacità, ma è anche considerato come persona, uomo o donna che sia, con sentimenti e una vita privata che va al di là del semplice impiego. Infatti, nel momento in cui si ottiene una struttura solida ed unita nel suo insieme, composta da famiglia proprietaria e collaboratori, si andrà a formare una squadra forte e coesa, che attraverso i valori condivisi e i contenuti tramandati negli anni, risulterà invincibile.

A dimostrazione di questo fatto è importante sottolineare come la maggioranza delle aziende nel settore enogastronomico siano rappresentate da realtà familiari.