Medici Ermete

Storia e famiglia

Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere - <em> Charles Baudelaire</em>

Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere - Charles Baudelaire

Una famiglia nata per fare il vino

“Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere”, diceva Charles Baudelaire. Nessun segreto per l’azienda Medici che da un secolo produce un Lambrusco d’eccellenza e vini di qualità. Tutto comincia con Remigio, il capostipite, che verso la fine dell’Ottocento fonda una cantina per valorizzare i vigneti di famiglia, ubicati fra la via Emilia e i primi rilievi della valle dell’Enza.
Il figlio Ermete ingrandisce l’azienda e ne consolida la fama. I figli Valter e Giorgio, successivamente, ne continuano l’opera diffondendo ulteriormente il marchio.
Oggi l’azienda è proprietaria di 75 ettari di appezzamenti, distribuiti tra le aree a più alta vocazione vitivinicola della regione Emilia-Romagna.
Arrivati alla quarta generazione, i Medici vantano una solida esperienza in vigna e in cantina. E hanno vinto l’ultima scommessa: la massima valorizzazione dei propri vini. L’idea vincente è stata il creare un legame stretto tra singoli vigneti e vini prodotti, la rigida selezione delle uve, a costo di una resa per ettaro inferiore anche del 30-40% rispetto al disciplinare delle Doc, ma con la garanzia di una qualità mai raggiunta prima.
Una sapiente vinificazione, in impianti completamente rinnovati, ed una viticultura rispettosa della natura e dell’ambiente, completano il ciclo di produzione. La risposta del mercato è stata immediata e crescente; le guide di settore unitamente a prestigiosi riconoscimenti hanno proiettato i prodotti della Medici Ermete tra i migliori vini italiani. Il Lambrusco per la prima volta entra nel tempio dell’eccellenza.